Scegli la lingua
Inglese Italiano
Ultime Notizie

Chi siamo

Origine della Dante Alighieri 


La prima Società fu fondata a Bologna nel 1889 dal poeta Giosuè Carducci, con lo scopo di promuovere e diffondere la lingua e la cultura italiana in tutto il mondo e contemporaneamente di fornire alle numerose comunità italiane residenti all'estero un terreno comune per continuare a sentirsi appartenenti alla stessa nazione

Egli infatti scrisse che il compito irrinunciabile della Società era la difesa del "nostro patrimonio e la nostra speranza per il futuro: la lingua e la nazionalità italiana"., attraverso i legami culturali con l'Italia, conservandone la lingua e le tradizioni anche per le generazioni future.

Oggi la sede "madre " della Società Dante Alighieri si trova a Roma e ad essa sono collegate tutte le omonime società sparse in ogni continente.

Essa fu intitolata al più grande poeta italiano, Dante Alighieri (Firenze 1265-Ravenna 1321), rinomato in tutto il mondo per il suo poema "La Divina Commedia"; tale è la sua fama che ovunque è conosciuto semplicemente come "Dante".della Società Dante Alighieri si trova a Roma e ad essa sono collegate tutte le omonime società sparse in ogni continente.

Egli scrisse la Commedia in una lingua nuova per la sua epoca, quando la maggior parte dei testi letterari e scientifici erano ancora scritti in latino: utilizzò il dialetto fiorentino, riuscendo a rappresentare nella sua poesia tutta la gamma dei vizi e delle virtù dell'uomo, spaziando dalla più banale quotidianità ai vertici del soprannaturale.

Creò perciò una nuova lingua nazionale, l'italiano, capace di sostituire il latino e di essere il modello linguistico degli scrittori di ogni tempo: per questo motivo Dante è noto come il "Padre della lingua italiana".

La Divina Commedia è considerata la più grande opera letteraria composta in lingua italiana e un capolavoro della letteratura mondiale.

LA DANTE DI JOHANNESBURG

Missione

Due sono le missioni essenziali della Società Dante Alighieri di Johannesburg: promuovere la lingua e la cultura italiana nella società sudafricana e facilitare agli immigrati italiani la conservazione della loro identità d'origine, della lingua, delle pratiche culturali e dei valori italiani, come patrimonio per sé stessi e per i loro figli.

 

Origine

La Società Dante Alighieri di Johannesburg è stata fondata dal toscano Luigi Fatti (1866-1940) che, emigrato in Sudafrica nel 1898, avviò un'attività nel settore alimentare, inizialmente a livello commerciale, poi anche imprenditoriale; nel 1920 mise a disposizione dei figli degli immigrati che lavoravano nella sua azienda corsi di lingua italiana ed allargò progressivamente la sua proposta anche agli adulti immigrati, per mantenere viva, insieme alla lingua, anche la cultura italiana, affinché essi non smarrissero il legame con i valori e le tradizioni della madre patria.

Il 18 ottobre 1927 fondò la Società Dante Alighieri.

 

Organizzazione 

La Società Dante Alighieri opera in parte con i finanziamenti del Ministero degli Affari Esteri italiano e sotto gli auspici del Consolato Generale d'Italia a Johannesburg; si autofinanzia attraverso le quote di associazione, donazioni e sponsor.
La Società è amministrata da un comitato, che viene eletto ogni due anni dall'assemblea dei soci; il comitato è composto da un numero variabile di membri, che eleggono il presidente, il vicepresidente, il segretario e il tesoriere.
Alle pratiche amministrative, ai compiti organizzativi, alle relazioni con il pubblico ed alla gestione delle docenti e del personale di servizio provvede l'ufficio di segreteria, dove operano due impiegate.